Mi dicevano che ero troppo sensibile – Federica Bosco

Prezzo: 13,51 €

Numero di pagine: 235

Casa editrice: Vallardi

Trama:

«Ho sempre saputo di essere troppo sensibile. Fin da quando ero piccola mi accorgevo di non percepire le cose come gli altri bambini, ma di sentirle in maniera molto più profonda, intensa, lacerante, da qualche parte fra il cuore e la pancia. Però non riuscivo a esprimerle in nessun modo…» È così che Federica Bosco ci introduce tra i chiaroscuri di un universo ancora sconosciuto, spesso trascurato persino dalla psicologia e dai tanti specialisti che dovrebbero occuparsi delle mille sfumature dell’animo umano. Un universo popolato da creature particolarmente ‘frangibili’, dotate di antenne che percepiscono con la potenza di radar le gioie e il dolore altrui, che si sentono diverse dai più, e spesso a disagio, che temono i rumori e qualunque stimolo violento, che si definiscono certamente ‘difficili’, ma anche creative, generose ed empatiche. Insomma, creature ipersensibili. Ed è nel loro mondo segreto, tra le sfumature di personalità complesse e affascinanti, tra idiosincrasie e virtù, che ci porta per mano una delle scrittrici italiane più amate, firmando un libro che è insieme un manuale e un’intima confessione, capace di dare a chi fino a oggi si è sentito solo e incompreso il coraggio, l’autostima e la forza per alzare la testa. Mettere le ali. E scoprire che quello che credevano un handicap in realtà può essere uno straordinario superpotere.

Recensione:

Ricordo perfettamente il giorno in cui ho acquistato questo libro, è passato quasi un anno ma l’incanto provato davanti a quella copertina meravigliosa è ancora impresso nella mia mente. Era un momento difficile, forse il primo in diciassette anni di vita. Mi ritrovavo a fare i conti con una parte di me che non volevo accettare, la mia sensibilità.

Ero, più che mai, alla ricerca di risposte e certezze e quel libro, dalla copertina coloratissima e la trama così adatta a me, sembrava essere un’ottima soluzione. Tuttavia, dopo una ventina di pagine, lo avevo lasciato perdere, quasi scottata dal contenuto di quelle pagine.

Circa due settimane fa, mentre sistemavo la mia libreria, mi è capitato tra le mani e qualcosa dentro di me mi ha spinto a dare una seconda opportunità a questo libro: devo ammettere che si è trattata della scelta giusta. Finalmente quelle parole non mi facevano più paura, ero pronta a capire, lo volevo.

L’autrice dà inizio a questa avventura, parlando della sua esperienza di bambina, e poi donna, ipersensibile. Un percorso ricco di incomprensioni, gioie e dolori, sentimenti vissuti al massimo della loro intensità.

“Quando cresci non interessa più a nessuno del perché ti comporti in una certa maniera, sei solo problematico, un disadattato, e sta a te tentare di adeguarti.”

Sono proprio queste sensazioni ad aver inizialmente portato l’autrice a pensare di essere sbagliata, non all’altezza del mondo che la circondava. Ad oggi, come lei stessa scrive, è riuscita a fare pace con quel difetto che considera il suo Superpotere. Il suo obiettivo è ora quello di aiutare chi, come lei, possiede una sensibilità decisamente superiore alla media.

“Ascoltando e rispettando le mie necessità sento una libertà incredibile, sento di accogliermi e di volermi davvero bene.”

Quella che segue è una vera e propria guida per persone ipersensibili, un insieme di consigli e rassicurazioni che arrivano immediatamente al cuore e all’animo di chi sente di appartenere a questa categoria. Federica Bosco ci prende per mano e ci accompagna in un viaggio non facile, quello verso la consapevolezza di noi stessi.

In ogni singola parola ho trovato conforto, la spinta necessaria per cambiare le cose. Quest’opera mi ha toccato l’anima, mi ha fatto piangere e sorridere, ma soprattutto mi ha fatto sentire capita, dando un senso alle mie insicurezze. Talvolta mi sembrava che fosse stato scritto apposta per me.

Non posso far altro che consigliarvi questo libro, con la speranza che rappresenti una ventata d’aria fresca nelle vostre vite, uno spiraglio di luce in un momento buio. Anche se non vi riconoscete in questa categoria, questa guida saprà arricchirvi, insegnandovi a guardare il mondo e gli altri con occhi diversi.

Il mio voto: 10/10

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...