La lista semidefinitiva dei miei peggiori incubi ~Recensione

Buongiorno readers. Eccomi tornata con una nuova recensione. Oggi voglio parlarvi di un libro che ho tanto desiderato e che ho praticamente divorato: La lista semidefinitiva dei miei peggiori Incubi.

Autrice: Krystal Sutherland

Prezzo: 17€

Numero di pagine: 403

Editore: Rizzoli

Trama:

Da quando il nonno di Esther Solar ha incontrato L’Uomo Destinato a Essere la Morte, tutta la famiglia è perseguitata da un fato ricorrente: in seguito a una maledizione, ognuno di loro è convinto che morirà per effetto della sua paura più grande. Esther non soffre di una fobia in particolare ma per sicurezza decide di stilare una lista meticolosa e di evitare tutto ciò che potrebbe diventarlo: ascensori e grotte, spazi angusti e luoghi affollati, aragoste e oche… Jonah, ex compagno di classe delle elementari – che le ha spezzato il cuore abbandonandola il giorno di San Valentino all’età di otto anni per poi ricomparire molti anni dopo e derubarla alla fermata dell’autobus – le prospetta però una strategia diversa. Esther si imbarca con lui nell’avventura di affrontare una dopo l’altra le proprie paure per sconfiggerle e per avvicinarsi alla Morte quanto basta per convincerla a lasciare in pace una volta per tutte la sua famiglia. C’è però una paura che è sfuggita alla sua lista, la più grande di tutte: quella di abbandonarsi all’amore.

Recensione:

Come vi ho già accennato, questo libro ha fatto parte della mia wishlist per qualche mese. Tuttavia, dopo aver letto parecchie recensioni positive, ho deciso di acquistarlo. Avevo il timore di rimanere delusa, lo ammetto, ma così non è stato.

Il libro narra la storia della famiglia Solar, descritta in tutte le sue stranezze dalla figlia Esther. A causa di una maledizione, infatti, ognuno dei componenti di questa stramba famiglia è destinato a morire a causa della sua più grande paura. Il padre di Esther, che soffre di Agorafobia, vive da anni nello scantinato, cercando di fuggire al suo destino. Suo fratello, Eugene, ha il terrore del buio, motivo per il quale le luci di casa sono perennemente accese. Sua madre, Rosemary, cerca in ogni modo di sconfiggere la sfortuna, riempiendo la casa di talismani.

Esther non ha ancora capito quale sia la sua più grande paura, perciò ha stilato una lista di cinquanta paure e situazioni da evitare.

Nel corso del racconto, la nostra protagonista incontrerà un vecchio amico, Jonah, che deciderà di aiutarla in una missione decisamente ostica: incontrare l’Angelo della morte per chiedergli di annullare la maledizione.

Non voglio svelarvi altro, spetta a voi scoprire come le cose si evolveranno.

Per quanto riguarda lo stile, l’autrice ha adoperato un linguaggio molto semplice e scorrevole, non rinunciando ad inserire citazioni e insegnamenti decisamente profondi.

È un libro che si sviluppa sul confine tra la fantasia e la vita reale.

L’atmosfera creata ha un non so che di fantastico, nonostante non si tratti di un fantasy.

Ogni personaggio è descritto in modo eccellente, assumendo connotazioni, allo stesso, tempo reali e misteriose.

È un libro che invita a riflettere sulla paura, la morte e il benessere mentale, senza tabù o tentativi di addolcire la pillola.

Il mio voto è :10/10

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...