Lo spirito delle idee-recensione

Readers, buon pomeriggio. Come state? Spero tutto bene. Oggi sono tornata con una nuova recensione e sinceramente sono davvero molto entusiasta. Bando alle ciance.

Titolo: Lo spirito delle idee

Autrice: Jessica Rigoli

Prezzo: 10€

Link Amazon:https://www.amazon.it/dp/1720152187/ref=cm_sw_r_cp_awdb_c_yjIcDb5ZRASBW

Trama:

In un tranquillo sabato Melissa si trova catapultata in un altro mondo, inospitale e pericoloso, governato dallo Spirito delle idee. Perchè lo Spirito la teme così tanto? Perchè pare che le sorti di questo mondo e del suo dipendano proprio da lei? Guidata dalla gatta Beatrix e insieme a vecchi e nuovi amici conosciuti durante il corso dell’avventura, la bambina si scontrerà proprio con il padrone del mondo inverso. Riuscirà Melissa a districarsi fra mille rivelazioni sconcertanti e segreti pericolosi senza perdere se stessa e la propria anima?

Recensione:

Mi sento in dovere di ringraziare Jessica Rigoli per avermi riportata nel mondo meraviglioso delle favole, da me ormai dimenticato.

L’autrice con questo meraviglioso libro ci trasporta in un’avventura fantastica e ricca di significato, esaltando valori da non sottovalutare.

In ogni parola ho colto la passione e l’impegno di Jessica, i quali rappresentano gli ingredienti magici di questo incantesimo da lei realizzato.

Questa storia si presenta adatta sia a un pubblico molto giovane che ai lettori più maturi, un vero e proprio inno al coraggio, all’avventura e all’amicizia.

La scrittura fluida e delicata dell’autrice ci guida piacevolmente nel mondo inverso, coinvolgendoci completamente .

Non posso far altro che consigliarvi questo gioiellino. Ideale da leggere anche in compagnia dei più piccoli.

Il mio voto è:9/10

Annunci

Una ragazza inglese ~Beatrice Mariani

Formato: Copertina rigida

Genere: Romanzo
Pagine: 275
Editore: Sperling & Kupfer

Trama:

È un tardo pomeriggio di giugno quando Jane raggiunge il cancello della villa dove passerà l’estate. Per lei, diplomata a pieni voti in Inghilterra, lavorare come ragazza alla pari per una ricca famiglia romana è un modo per mettere da parte qualche soldo, ma soprattutto il primo passo verso un futuro che intende scegliere da sola. Gli zii, unici parenti rimasti, la vorrebbero indirizzare a studi di economia, un percorso sensato che garantisce un solido avvenire. Ma lei non può dimenticare che i suoi genitori hanno seguito la loro passione a costo della vita, e la passione di Jane è il disegno, non i numeri. A nemmeno vent’anni, ha imparato a dar retta più al cuore che alla ragione. Il cuore, fin dal loro primo rocambolesco incontro, la spinge verso il suo datore di lavoro, Edoardo Rocca, un uomo d’affari dal fascino misterioso, zio del bambino di cui lei si deve occupare. È bello, sicuro di sé, sfuggente. Jane ne è intimorita, ma al tempo stesso attratta. Lui appartiene a un altro mondo, lo sa bene, eppure sente un’affinità che nessuna logica può spiegare. Basta una notte insonne perché si accenda una passione che sfida il buonsenso e la convenienza, non solo per la differenza di età, ma anche perché c’è qualcosa che Edoardo nasconde, segreti ed errori che stanno per travolgerlo. E, quando questo accadrà, per Jane sarà troppo tardi per mettersi in salvo.

Recensione:

Buongiorno readers. Oggi sono tornata con una recensione davvero speciale. Nell’ultimo mese ho ricevuto un’opportunità davvero enorme, ossia quella di poter collaborare con Beatrice Mariani, che ringrazio per la disponibilità e la fiducia.

La storia narrata in “Una ragazza inglese ” è quella di Jane Emili. Inizialmente l’autrice ci trasporta nella sua infanzia, caratterizzata dall’assenza dei genitori perennemente impegnati.

Con un salto temporale conosciamo una Jane quasi adulta, che torna in Italia per lavorare come ragazza alla pari in una facoltosa famiglia. Proprio in questa occasione, la nostra protagonista farà la conoscenza di Edoardo Rocca, fratello della sua datrice di lavoro. I due non potrebbero essere più diversi: lui è un uomo adulto e dal passato burrascoso, mentre lei è ingenua e istintiva.

Oltre a i due protagonisti, è impossibile non menzionare personaggi secondari, ma non per questo meno importanti, come Bettina, ex bambinaia di Jane e suo cugino.

I colpi di scena e le complicazioni non mancheranno.

La scrittura di Beatrice è fluida e piacevole. Si tratta di una lettura decisamente adatta all’estate e al relax.

Ho apprezzato l’atmosfera familiare ricostruita dall’autrice e le numerose espressioni dialettali.

Complimenti vivissimi.

Il mio voto è: 9/10

https://pagead2.googlesyndication.com/pagead/js/adsbygoogle.js
<ins class=”adsbygoogle”
style=”display:block; text-align:center;”
data-ad-layout=”in-article”
data-ad-format=”fluid”
data-ad-client=”ca-pub-7188806518649090″
data-ad-slot=”4729548586″></ins>

(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({});

Recensione ~Viola di notte

Titolo: Viola di notte

Autrice: Ilaria Bianchi

Casa editrice: Bookabook

Prezzo: 14,00€

Buongiorno readers. Finalmente è finita la scuola. È arrivato il momento di rilassarci e dedicarci a quel che più ci piace, nel mio caso la lettura.

Oggi sono tornata con una super recensione e non vedo l’ora di parlarvi di questo gioiellino. Mi riferisco a “Viola di notte” di Ilaria Bianchi.

Questa storia non è ancora stata pubblicata in cartaceo poiché è in fase di Crowdfunding su Bookabook. In poche parole è possibile preordinarlo e la copia cartacea vi sarà inviata entro Dicembre.

Trama:
Due ragazzi. Un Luna Park. Un diario. Un amore capace di nascere solo con l’immaginazione.
Viola si sente diversa, i suoi occhi sono malati, la possibile perdita della vista la rende attenta a tutto quello che la circonda. È una solitudine vera la sua, così profonda da spingerla a scrivere i suoi pensieri dentro un diario per poi lasciarli in balia del destino sulla ruota panoramica di un Luna Park l’ultimo giorno d’estate.
Mattia ha una vita perfetta ma la morte improvvisa di Matteo, suo fratello gemello, apre una voragine nella sua ostentata calma, nel suo maniacale controllo.
È in una notte tra tante che salendo sulla ruota panoramica di un Luna Park trova un diario. “Viola di notte” c’è scritto sulla prima pagina. Leggendolo Mattia inizierà il suo primo viaggio dentro se stesso. Un viaggio intenso, sincero, tanto profondo da fargli scoprire che le cose importanti non vanno cercate lontano perché spesso sono proprio lì, a portata di mano.
Viola di notte è un percorso dentro le più intime riflessioni, dentro le debolezze e le paure che almeno una volta nella vita ognuno di noi deve aver vissuto. È un viaggio dentro un amore diverso dagli altri, un amore che non si dimentica, un amore in cui essere quello che si è diventa l’unica regola da seguire per non sbagliare mai.

Recensione:

Quando mi trovo davanti a un libro di un’autrice emergente, non so mai cosa aspettarmi. Si tratterà di un capolavoro o dell’ennesimo buco nell’acqua?

Strano a dirsi, ma con “Viola di notte ” ero certa che non sarei rimasta delusa. Nei colori della sua meravigliosa copertina e nella trama ho intravisto un potenziale non indifferente.

Sin dalle primissime pagine, nelle quali facciamo la conoscenza di Viola, ogni sensazione è descritta nei minimi dettagli. Ammetto di aver versato qualche lacrima, sono una piagnucolona, lo so.

Andando avanti, scopriamo a poco a poco tutte le sfaccettature di Mattia, il protagonista maschile. Si tratta di un personaggio enigmatico e decisamente poco convenzionale. Egli è molto bravo a camuffare le proprie ferite e a fingere di star bene.

L’incontro tra i due è a dir poco unico. Viola, infatti, decide di affidare i suoi pensieri e timori a un diario per poi abbandonarlo sulla ruota panoramica di un lunapark. Sarà proprio Mattia a trovarlo e tra i due nascerà un legame profondissimo. Le sofferenze dell’una diventeranno spunti di riflessione per l’altro, che tramite esse maturerà visibilmente.

Ilaria ha talento, sarebbe impossibile negarlo. Scrive dal profondo del cuore e ciò è tangibile in ogni parola.

Questa storia è riuscita a farmi riflettere, sognare, gioire e piangere. È un racconto forte e profondo, forse uno dei pochi.

Ilaria, mi rivolgo a te, sappi che hai qualcosa di speciale, non smettere mai di credere in te stessa, mai. Ti auguro di veder realizzato ogni tuo sogno e che il tuo libro venga riconosciuto per la meraviglia che è.

Il mio voto è: 10/10

Resh Stories ~ Power to the stories

Buonasera readers. Oggi non sono qui per recensire una storia, ma per parlarvi di una nuova realtà editoriale davvero interessante.

Resh Stories è una piattaforma online che ha l’obiettivo di mettere in connessione autori e lettori. I generi presenti vanno dal fantasy ai classici.

L’obiettivo di questo progetto è quello di superare i limiti dell’editoria tradizionale, mettendo al centro dell’intero processo l’autore, la sua creatività e la sua voglia di osare. Per questo saranno proprio i creativi a beneficiare della parte maggiore degli utili delle loro pubblicazioni.

Resh Stories, inoltre, è fermamente contro ogni forma di editoria a pagamento: agli autori sono richieste doti di scrittura, serietà, professionalità, voglia di mettersi in gioco, spirito di collaborazione, ma assolutamente nessun contributo.

Uno degli aspetti più interessanti di questa realtà è che le storie sono frammentate in episodi, acquistabili separatamente o tramite un season pass proprio come vere e proprie serie TV.

Se siete amanti del cartaceo, non preoccupatevi. Le opere sono acquistabili in forma stampata.

Come funziona?

1.Accedere all’indirizzo https://www.reshstories.com/

2. Registrarsi.

3. Scegliere una delle storie presenti nel catalogo. Tra le quali potrete trovare:

JACK LONDON COLLECTION: Una collana dedicata a Jack London, uno dei più grandi scrittori del Novecento, che seppe trasformare il racconto di avventura in un’indagine profonda dell’umanità.

BETTER – DARIO CUSTAGLIOLA: A Goodmorning, ognuno combatte per qualcosa.
Tra dannati ed eroi non c’è distinzione.
A Goodmorning, non c’è spazio per cuori teneri.
Crudele, spietata, spudorata, Goodmorning è la città più pericolosa degli Stati Uniti d’America.
Christopher, James, John, Vincent, Victor, Jason, Brenda, Michael… tanti nomi, tante storie, un solo destino: speranza, rimorsi, rabbia, riscatto, menzogne, vendetta in una miscela irriverente e spregiudicata di noir, pulp e hard boiled che saprà colpirvi lì dove fa più male!

RAY OWLERS AND THE RED SPARKS – LUIGI FORMOLA: Nella città di Blackbay Side, Nord America, regna la notte. Gli abitanti di Blackbay Side vivono duecento anni. La regina Adelia garantisce il rispetto delle Giusteregole e la pace ai suoi sudditi… ma quest’ordine ha il suo prezzo: sognare è proibito, far domande è pericoloso, il passato deve essere dimenticato. Ray Owlers non è altro che un semplice studente e si tiene alla larga dalle domande, o almeno ci prova… ma quando, come Ray, sei uno degli ultimi discendenti dei Bodyen spesso sono le domande a trovare te… anche nella forma più inaspettata di un semplice e innocuo pettirosso!

4. Selezionare una storia e procedere all’acquisto. Il primo episodio di ogni storia è gratuito, mentre i seguenti sono venduti al prezzo di un euro l’uno. Altrimenti è possibile acquistare l’intera stagione ad un prezzo vantaggioso. I formati disponibili per il download sono 3: ePub (ideale per smartphone e tablet), PDF (adatto a qualsiasi dispositivo) e Mobi (adatto per gli eReader Kindle).

Sei un autore? Ecco come inviare la tua opera:

Resh Stories cerca storie di genere, che siano pensate e scritte o che comunque si prestino per una pubblicazione a episodi e in stagioni, sul modello di una serie tv.

Si prediligono storie che facciano parte di universi narrativi vasti, adatti ad essere raccontati negli anni, in più libri, pronti a svilupparsi in lungo e in largo (prequel, sequel, spin off). Storie che siano capaci di uscire dalle pagine di un libro e approdare ad altri media. Si preferiscono libri la cui lunghezza non superi le 200 cartelle (una cartella è pari a 1800 caratteri spazi inclusi).

Nonostante ciò, Resh stories è ben disposto a valutare anche romanzi autoconclusivi o più lunghi di quanto indicato: quel che più importa di una storia è la sua capacità di tenere col fiato sospeso e conquistare.

Se hai già scritto il romanzo che vuoi proporre, invialo per intero, accompagnato da una sinossi non superiore alle 4 cartelle (eccedere non è un buon modo per presentarsi). Bada bene, nella sinossi devi dire tutto: ambientazioni, personaggi principali, argomenti e trama. Quando ti chiedono di raccontarela trama non ti stanno chiedendo di descrivere ogni singolo evento e svolta narrativa, ma di raccontare quello che è essenziale, ciò che caratterizza nel profondo la tua storia. E racconta anche il finale.

Se il tuo romanzo è in fase di scrittura, invia almeno 40 cartelle che ritieni siano pronte per essere mostrate. Non è necessario che siano le 40 cartelle iniziali, lasciano a te la scelta, ma il loro consiglio è di inviare le 10 cartelle iniziali (o il primo capitolo se è più lungo di 10 cartelle) e il resto delle cartelle scelte da te. Insieme a questa selezione, invia anche una sinossi non superiore alle 4 cartelle.

Se hai avuto solo un’idea, ma non hai ancora scritto nulla, c’è spazio anche per te. Bada bene, per essere presa in considerazione la tua idea deve essere comunque ampiamente strutturata e definita e devi presentarla in ogni caso attraverso una sinossi. Se precedentemente hai scritto altro, non per forza un libro, in cartaceo o in digitale, può essere utile presentarci qualche tuo scritto precedente, così da permettere di valutare in qualche modo le tue capacità di scrittura.

In ogni caso scrivi a submissions@reshstories.com

Nella mail presentati brevemente. Scrivi le tue generalità, il modo in cui contattartie il titolo provvisorio di quel che presenti.

Gli allegati devono essere preferibilmente in formato pdf.

Nell’oggetto della mail, scrivi il titolo della tua opera seguito dalla dicitura – COMPLETA/PARZIALE/IDEA a seconda del tuo caso.

A ogni mail che riceveranno, risponderanno entro un giorno lavorativo con una mail di conferma. A rispondere non sarà un bot, ma direttamente l’editor a cui sarà stata affidata la lettura del testo.

Tutto ciò che invierete sarà letto per intero.

Riceverete sempre una risposta, che sia negativa o positiva. I tempi attuali di attesa sono di quattro mesi.

Resh stories è fermamente contrario all’editoria a pagamento: nessun contributo sarà richiesto agli autori, in nessuna forma.

Recensione- “Un giorno, io e te ” ~Victoria Mira

Titolo: Un giorno, io e te.

Autrice: Victoria Mira

Casa editrice: Self published

Prezzo: 8,01€

Trama:

Elena Monti abita a Milano, ha trentatré anni e vive una vita che non le piace, una vita che suo padre ha scelto per lei e che si ritrova a subire passivamente. Anche il suo matrimonio con Sandro le è stato quasi imposto.

In realtà, Elena non lo ama, anzi non ha mai amato nessuno a parte Davide, un suo amico di università con cui ha scambiato un unico, meraviglioso bacio, a Firenze, una sera di quattordici anni prima.

Davide è un chirurgo e per lavoro si trasferisce a Milano, città in cui vive la sua futura moglie, Sabrina.

Non ha mai dimenticato Elena e quando la incontra di nuovo, dopo tanti anni, si ritrova a provare gli stessi sentimenti che provava allora.

La vita offre a entrambi la possibilità di stare insieme, ma dovranno necessariamente stravolgere le loro vite e abbandonare ogni certezza.

Recensione:

Buonasera readers. Come state? Oggi sono tornata con una nuova recensione.

Il libro in questione è “Un giorno, io e te” di Victoria Mira, che ringrazio per la fiducia.

Come potrete intuire dalla trama, ci troviamo davanti ad una storia d’amore piuttosto travagliata. Quello di Elena e Davide è un sentimento tanto profondo quanto difficile, le cui radici affondano nella loro adolescenza.

I due si ritrovano, oramai trentenni, a fare i conti con questo legame mai spezzato.

Riusciranno a superare tutti gli ostacoli sul loro cammino?

Preferisco non spoilerarvi troppo. Spetta a voi scoprire il finale di questa storia davvero molto coinvolgente.

La trama non è molto originale, ma l’autrice è riuscita a caratterizzare a sufficienza i suoi personaggi, in modo da renderli unici. Victoria è ricca di contraddizioni, distaccata e fragilissima allo stesso tempo. Forse, proprio per questo motivo, è il personaggio che mi ha colpito di più.

Si tratta di una lettura scorrevole e leggera, l’ideale per l’estate. Questo libro mi ha tenuto piacevolmente compagnia e ve lo consiglio con piacere.

Il mio voto è: 7/10